Conoscere se stessi attraverso l'Ayurveda

TIPOLOGIE COSTITUZIONALI O PRAKRITI

L' ayurveda considera ogni individuo nella sua costituzione psico-fisica.
Afferma che tutto è utile in natura ma sa che alcuni cibi, erbe e sostanze possono essere utili per qualcuno ma da limitare o evitare per altri.
Per stabilire cosa è più utile e quali sono i trattamenti più indicati occorre determinare la costituzione individuale.

Secondo l’ayurveda esistono sette (o dieci quando si considerano 6 costituzioni miste) costituzioni:


costituzioni pure

1. vata

2. pitta

3. kapha


costituzioni miste

4. vata – pitta

5. pitta – kapha

6. vata – kapha


costituzione tridoshica

7. vata – pitta – kapha

Sebbene ogni singola costituzione sia dominata da uno o più dosha, ogni individuo è in realtà una combinazione di tutti e tre i dosha presenti in proporzioni diverse.

Propulsione, trasporto, riempimento, separazione e sostegno sono le cinque funzioni caratteristiche di vata che, quintuplice, supporta il corpo.” (SU. Sut. 15,3.1)
Vata rappresenta “ciò che muove le cose” – ha sede nelle parti cave del corpo quali stomaco, narici, orecchie, interno delle ossa, intestini, ecc. E’ responsabile di tutti i movimenti che avvengono nel corpo lo sbattere delle ciglia, i movimenti muscolari, la respirazione, la circolazione, gli impulsi nervosi, ecc. Governa anche emozioni quali nervosismo, paura, ansietà, sbalzi d’umore, dolore. L’individuo vata è sottile, freddoloso, con carnagione scura, pelle secca, capelli e denti fragili, appetito e digestione variabili, sonno irregolare.

“Pitta, quintuplice, colora, digerisce, produce vigore, brillantezza, intelligenza e calore. Esso conferisce la sua grazia mediante l’azione del fuoco.” (SU Sut 15,3.2)
Pitta rappresenta l’energia-calore del corpo – ha sede in occhi, pelle, cuore, milza, fegato, duodeno. Governa la digestione, l’assorbimento, l’assimilazione, il metabolismo, la temperatura corporea, lo splendore degli occhi, l’intelligenza. Fa sorgere ira, gelosia, odio. L’individuo pitta ha una corporatura media e proporzionata, capelli sottili e delicati con tendenza a caduta e incanutimento, sudorazione abbondante, è coraggioso, intelligente, aggressivo.

“Kapha, quintuplice, unisce le articolazioni, lubrifica, cicatrizza, riempie, produce forza e robustezza. Esso conferisce la sua grazia mediante l’azione dell’acqua.” (SU Sut 15,4)
Kapha dà stabilità al corpo – é presente in petto, gola, bocca, stomaco, giunture, plasma, ecc. Fornisce lubrificazione alle giunture, umidità alla pelle, favorisce la guarigione delle ferite, dona forza, vigore e stabilità. L’individuo kapha è generalmente robusto, con ossatura grande e tendenza ad ingrassare, ha un sonno profondo, pelle liscia, capelli folti, appetito normale. E’ una persona calma, tollerante, paziente, sicura di sé.

vata

pitta

kapha

vata pitta kapha
Alcuni individui sin dal concepimento hanno pitta, vata e kapha in equilibrio. Altri, invece, sono di natura vata, pitta o kapha. I primi non si ammalano mai, mentre i secondi sono sempre malati. La deha prakrti, costituzione corporea, è in funzione dei dosa.
(CA. Sut. 7.39-40)
FacebookTwitterGoogle+WhatsAppEmailGoogle Bookmarks
FacebookTwitterGoogle+WhatsAppEmailGoogle Bookmarks